Autore: Angelo Calvisi –  Prezzo: 13 € (4,99 eBook) – Pagine: 184

Paolo è un musicista di successo ma anche un tredicenne terrorizzato dall’idea di non piacere a nessuno e un alcolizzato incline all’autodistruzione.

Paolo ha dei genitori che litigano tutto il giorno, due figli mezzi francesi, un appuntamento annuale che proprio non può saltare e un’adolescenza passata in comunità.

Paolo però è innamorato e questo, si sa, può far cambiare direzione anche a un treno in corsa.

Calvisi è bravissimo a mescolare modi naif, con una immediatezza tipica del parlato e una lingua più riflessiva e colta. Un po’ Fantozzi, del concittadino Paolo Villaggio, un po’ gli ambienti surreali e verosimili di Gogol e un po’ impiegato Bristow
Left