breve

CasaSirio è Una casa editrice POP perché questa è la letteratura che facciamo: libri di qualità, curata in ogni minimo dettaglio (dall’editing alla copertina, dalle bozze alla carta di stampa), che siano attuali, fruibili e appassionanti tanto per il lettore forte quanto per quello meno esperto.

CasaSirio nasce nell’aprile del 2014 dall’idea di un gruppo di amici di stanza a Torino che, poco prima di lasciare la città, scelgono di condividere un progetto ambizioso: lavorare per costruire la casa editrice dei propri sogni.

 

CasaSirio ama le storie semplici e veloci, storie vere e storie da bar, libri che si vorrebbe non finissero mai. Il POP di CasaSirio ha a che fare con la fruibilità di lettura, la trasversalità dei temi, l’elasticità di linguaggio. CasaSirio lavora per una narrativa che raggiunga il più alto numero di lettori senza rinunciare alla qualità dell’alta letteratura. Questo è il pop di CasaSirio. E questi sono i libri che fa.

 

Ogni libro pubblicato da CasaSirio è stato letto dall’intera combriccola che, per democratica alzata di mano, ne ha sancito – e motivato – la pubblicazione. Ogni autore che sceglie di pubblicare con CasaSirio diventa parte integrante del progetto e collabora attivamente alla costruzione del proprio libro. A CasaSirio le teste sono tante, dannatamente diverse, e fanno presto a scontrarsi. Quando un libro si fa, significa che ha superato una selva di discussioni, uscendone indenne e vincitore.

 

CasaSirio sta imparando a essere un ottimo genitore sia durante la gestazione che a parto avvenuto. Oltre ad assegnare un editor a ogni autore pubblicato, CasaSirio sa bene che nessun libro si vende da solo. Cerca dunque di promuovere ogni pubblicazione invitando l’autore a parlarne in pubblico, i blogger a darne un’opinione sincera e personale, i librai a conoscere le storie per cui chiede ospitalità.

 

CasaSirio infine non ama sprecare carta e parole: la carta è riciclata al 100%, ogni libro è disponibile anche in ebook; si affida a un distributore virtuoso (directBOOK) a cui non interessa fomentare il meccanismo dei resi e crede fortemente nel lavoro di rete: autori, editori, librai e lettori lavorano insieme mossi dalla medesima, insana e caparbia, passione per i libri.

lunga